Nel mio cazzeggiare su Internet, sì anche i preti lo fanno ma dicono che è per motivi pastorali io no io cazzeggio e basta, mi imbatto su articoli di preti quelli giusti e titolati, quelli che scrivono sulle riviste specializzate, anche noi ce le abbiamo da quelle teologiche a quelle di moda, sì anche quelle di moda ma non incuriositevi sono di una tristezza! Quelle di gossip sono un po’ mascherate, non si può dire che facciamo gossip di solito ammolliamo queste notizie ai laici che si prestano o ci cascano! Ma non divaghiamo. Spesso mi imbatto dicevo in articoli in cui si parla di rinnovamento della Chiesa, della sua identità (?) e del suo ascendente sociale finalmente ammettendo, almeno le menti più illuminate, che siamo allo sfacelo e che c’è bisogno di un nuovo corso, di una rigenerazione evangelica, ovviamente lo trovate in ecclesialese: discernimento, parresia, sinodalità, ministerialità e poi arrivano le paroline magiche Formazione dei candidati. Una migliore Formazione dei candidati farà una migliore Chiesa! Quindi ci si aspetta che un rinnovamento venga dell’alto? Quindi la Chiesa è quella gerarchica? Quindi i fedeli, pardon i credenti o quello che sono, che si sposano in chiesa? O chiedono il battesimo o la comunione o la cresima dei figli? E questi a cui fai anni di catechismo e poi non sanno farsi il segno di croce? E tutta la formazione fatta dai gruppi ecclesiali in questi anni? Quelli che vengono ad accendere candele per il tempo che gli serve una grazia? Quelli che questa-cosa-l’ho-sempre-fatta-io anche se è chiudere la porta del cesso della chiesa (leggi comunque Potere)?

“Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere dall’alto. Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai da dove viene né dove va: così è chiunque è nato dallo Spirito” (Gv 3, 7-8) Tutto in evoluzione in tutte le direzioni, una identità sempre in costruzione: CHI nasce dallo Spirito non sai da dove viene né dove va come lo Spirito!

Ma noi occupiamoci della formazione dei candidati per dar loro identità, perché dall’alto viene il cambiamento!