In questi giorni ci è capitato di leggere sui social, che in Namibia dopo ben tre anni sono fioriti gigli nel deserto, con tanto stupore di tutti gli abitanti del posto.

E bene, crediamo che la preghiera abbia questo potere di rendere possibile ciò che all’occhio umano sembra impossibile. In fondo nella preghiera come nel deserto domina il silenzio, ma un silenzio assordante che a volte potrebbe anche destabilizzare, ma che ci fa sentire la presenza del ” Dio con noi “: lui c’è, c’è sempre, ci chiama, ci cerca, prima che noi lo facciamo. Mai come questo periodo la preghiera sembra essere un’arma efficace per allontanare da tutti noi il senso di angoscia, di paura, di smarrimento.

Apriamo il nostro cuore, guardiamo a chi ci circonda con occhi colmi di Fede, di Speranza e sopratutto di Amore che dona, come Gesù che sulla croce ha donato tutto se stesso affinché fossimo salvati.

Proponiamo per grandi e piccini il fiore della preghiera e il batti 5 che ci aiuteranno a sentirci tutti un pò più vicini.