In questa domenica, incontriamo Gesù lungo il fiume di Galilea dove sceglie i suoi primi discepoli. E sì, sembra strano! eppure anche Gesù ha bisogno di amici per portare a termine la sua missione. E li incontra nella loro quotidianità, nella loro tipica giornata da pescatori, e così fa con tutti noi…ogni giorno abbiamo la possibilità di vederlo, di sentirlo presente, e ogni giorno ci offre la possibilità, la libertà di rispondere alla sua chiamata. Simone detto Pietro, Andrea(suo fratello), Giacomo di Zebedeo, suo fratello Giovanni, Matteo, Filippo, Taddeo, Bartolomeo, Giuda Iscariota, Tommaso, Simone il Cananeo e Giacomo Di Alfeo hanno detto Si a Gesù, a quel giovane rabbi che offriva loro la via dell’incertezza rispetto alla certezza della vita che avevano, ma essi lasciano tutto, senza esitazione, e vivono quel cambiamento di mentalità che è la CONVERSIONE a cui Gesù invita: era davvero la via dell’incertezza che Gesù offriva loro? Forse i nostri occhi di uomini direbbero di si, ma il nostro cuore come la voce di colui che ci chiama dicono altro: e i discepoli si fidarono di Lui, si affidarono a Lui , alla sua Parola, che promette di essere non semplici pescatori, ma pescatori di uomini, capaci dunque di radunare uomini come pesci, stretti stretti nella rete dell’amore, di un amore fraterno; è per questo che i primi discepoli sono coppie di fratelli, è il modello a cui Gesù vuole che ci ispiriamo. Tutti guidati dalla Parola del maestro che ha dato la vita per noi, dal suo esempio di amore incondizionato, potremmo dirci in fondo e nel profondo, suoi amici, suoi discepoli e impareremo che la felicità è un percorso, non una destinazione! (Madre Teresa).

Dopo aver stampato, ricava dal testo i nomi degli Apostoli e scrivili come in foto.
Colora e poi ritaglia
Raggruppa gli amici di Gesù bloccandoli con un nastrino o un fermacampione.
Buon Lavoro!!




Per altre attività sulla chiamata degli apostoli fai un salto al Lab’Oratorio.


LAB’ORATORIO